PDA

Visualizza Versione Completa : Asi



fabio
25/10/2010, 09:40
Mi è stato detto che se un veicolo è riconosciuto storico, quindi nel ns. caso iscritto ASI, in caso di incidente con ragione, il danno verrà rimborsato totalmente, mentre se la vettura è solo un vecchio ciffone ti prendi una bella pernacchia !! E' vero ??
Eppoi se sei iscritto ASI non ti rompono igli zebedei con i fermi antiinqunamento.

Ma perchè cavolo il ns. Club non si " federa" ASI ??

Principino
25/10/2010, 09:58
Diciamo che se l'auto è iscritta all'ASI, o a qualsiasi altro VERO registro storico, essa viene "ufficialmente riconosciuta" come auto d'epoca di valore storico (se solamente iscritta) o collezionistico (se certificata).

In caso contrario, l'auto d'epoca, bella o brutta che sia, perfetta o catorcio che sia, non viene riconosciuta come sopra ma semplicemente come un mezzo vecchio che non può più circolare in quanto euro 0, e quindi destinato alla pressa.

Diciamo che questo ragionamento ha molteplici motivazioni:

1) Andare ad arricchire questi registri federati che oltre a mantenersi permettono anche ai "grandi capi" sia a livello organizzativo che governativo di avere un'idea sempre più precisa di quanti veicoli d'epoca effettivamente ci sono sul suolo nazionale e quale sia la portata ed il valore di questo "campo".

2) Ridurre sempre di più il numero di registri federati in modo tale da controllare e gestire meglio il parco auto storiche nazionali mettendo tutte le uova nello stesso paniere senza dispersioni tra mille club e sottoclub per ogni auto.

3) Dividere quelli che sono i veri mezzi storici da quelli che sono camion, pullmini, furgoni, e ciofeche che oggi vengono ancora utilizzate per lavoro o altri scopi e sono fuori regola.
Se non fai riconoscere storicamente il tuo amato Vw lo stato lo valuta e lo considera esattamente come un furgone marcio e scassato degli anni 90 fuori norma che si vedono circolare!

La realtà è che ora come ora credo esista sul suolo nazionale un buon 30/40% di veicoli d'epoca non riconosciuti ed il restante invece si....
L'intento sarebbe quello di riconoscerli tutti il più possibile, e per far ciò invitano ed agevolano il possessore del mezzo all'iscirzione dando in cambio agevolazioni come possono essere quelle della libera circolazione anche con blocco del traffico o il risarcimento completo dei danni in caso di incidente

Riassumendo: AUTO A.S.I. = AUTO A NORMA
AUTO NON A.S.I.= AUTO NON A NORMA!

In realtà poi le assicurazioni rimborsano.... ma dipende dal tipo di assicurazione....
Se assicuri la tua auto d'epoca con gli standard di una moderna paghi un botto e non ti risarciscono mai totalmente.
Se assicuri la tua auto d'epoca con una polizza assicurativa dedicata ai "veicoli storici", che tu prenda quella di tizio o di caio, ti troverai sempre comunque con massimali molto bassi e poche garanzie....ovviamente con una spesa annua molto bassa....
Insomma, più paghi..e più ricevi.... ma non riceverai MAI il totale indietro...a meno che l'auto sonon sia A.S.I.
Quindi dipende molto anche dall'uso che ne fai.


Sul perchè l'MKC non sia affiliato all'ASI come invece lo è il Registro Italiano Volkswagen non lo so, non sta a me rispondere .

Ciao! :D

Sparrow
29/10/2010, 09:49
Chiedo consiglio quanti di voi sono iscritti al registroVW?Io ho chiesto informazioni ma sono un pò dubbioso,anche se in caso di "tocchiamoci"............ incidente,forse sarei più tutelato,sopratutto per come guidano le persone in una città come la mia dove regolarmente tentano di superarti nel vie del centro storico o nelle rotonde.Hanno tutti fretta,ma dove dovranno mai andare?

Principino
29/10/2010, 10:06
Elencaci i dubbi che ti sono sorti dopo aver chiesto info...e vediamo se si riesce a darti qualche chiarimento ulteriore :D

Sparrow
29/10/2010, 11:42
Primo dubbio chiaramente è quello percui la mia auto oggettivamente è sempre la stessa è si prima che dopo l'iscrizione,dunque in caso di danno subito ci sarà o no una perizia sul mezzo anche se non iscritto ASI?Se l'assicurazione accetta il mio mezzo come "d'epoca"non vedo il problema di iscriverlo tutti gli anni,basterebbe al massimo una volta,anche perchè l'unico obbligo se circoli è l'assicurazione,dunque.......

Principino
29/10/2010, 11:56
la questione è semplice:

se la tua auto NON è iscritta ASI dallo stato vene considerata UN FERRIO VECCHIO. Un'auto che in certi orari non può circolare. non DEVE circolare.

Se fai un botto nell'orario di blocco del tuo mezzo, l'assicurazione non ti paga nemmeno un centesimo, perchè stai violando la legge e facendo un utilizzo improprio del mezzo in quanto dovrebbe essere fermo e non in circolo.

Quindi l'assicurazione non ti manda nemmeno il perito.... ti alza solo il dito medio.

L'assicurazione ti rimborsa solo se tu rispetti la legge.

E se scegli di circolare quando c'è il blocco del traffico, lo fai a tuo rischio e pericolo...infrangendo la legge, ed annullando la responsabilità assicurativa.

Se invece l'auto è iscritta ASI, è riconosciuta ufficialmente dallo stato come auto d'epoca..e quindi godente dei privilegi di cui ti ho parlato ad inizio post.

Non è la tua auto in sè che cambia..... è ciò che agli occhi dello stato e della legge appare, ciò che cambia.

Ferro vecchio da pressare che non deve circolare in certe fascie orarie diurne, o auto storica esente da blocco del traffico e quindi auto "in regola" a tutti gli effetti.

Ora è chiaro? :)

Sparrow
29/10/2010, 15:25
Purtroppo si come temevo......dunque tutti gli anni per tutti i mezzi devo fare l'iscrizione......vivo proprio fuori dal mondo!

Principino
29/10/2010, 15:44
Dipende dall'uso che fai dei tuoi mezzi.

Se li usi TUTTI solo il sabato e la domenica per il classico giretto...la scampagnata..o il raduno.... puoi anche non iscriverli ASI.

Il blocco del traffico non è in vigore nei week end quindi l'assicurazione copre ogni danno eventuale, anche se non con risarcimento totale. Però lo riconosce e lo copre.

Se invece c'è un mezzo, come mi pare di aver capito, che utilizzi ogni giorno...allora ti conviene iscriverlo ASI. e non iscrivi quelli che invece usi solo per il giretto domenicale...

E non dimenticare che, se dovessi mai essere fermato dalla polizia durante l'orario di blocco del traffico e NON SEI ASI... ti fannoil verbale.

Se poi malauguratamente, come dicevo prima, hai un incidente durante l'orario di blocco, e l'auto non è ASI, non solo l'assicurazione non ti copre...ma passi anche dei guai perchè tu con quel mezzo non dovevi essere in circolazione a quell'ora.

Ciao! :)

lonant
29/10/2010, 18:48
Che l'assicurazione non paghi non è così automatico.
Dipende da polizza a polizza. In genere non è vero che l'assicurazione non paga se hai un incidente commettendo un'infrazione, altrimenti potrebbero rifiutarsi di pagare (o pagare il danneggiato e poi chiedere indietro i soldi a te) quasi in ogni occasione...

Principino
29/10/2010, 19:47
Che l'assicurazione non paghi non è così automatico.
Dipende da polizza a polizza. In genere non è vero che l'assicurazione non paga se hai un incidente commettendo un'infrazione, altrimenti potrebbero rifiutarsi di pagare (o pagare il danneggiato e poi chiedere indietro i soldi a te) quasi in ogni occasione...

Lonant è come se fai un incidente con un'auto elaborata o non omologata.....
è un mezzo illegale...
e l'assicurazone non copre.
cambi il motore al maggiolo....ne metti uno diverso da quello a libretto...
fai un incidente abbastanza gravoso ove è necessaria una perizia..
scoprono che la tua auto non può circolare con quel motore...e l'assicurazione non paga.

allo stesso modo se la tua auto non può circolare in quella fascia oraria perchè vietato dalla legge.... è come se fosse un'auto illegale che circola su strada... un'auto "non a norma".... non a norma di legge.....
e l'assicurazione non paga.

Se fai un incidente per eccesso di velocità.... o perchè non rispetti uno stop... o per altri motivi..
infrangi il codice della strada.
si dichiara ilcolpevole.
e l'assicurazione paga i danni causati dal proprio cliente.

ma se capita una cosa del genere, e salta fuori che quel mezzo lì non solo non ci doveva essere ma non poteva proprio circolare, anche se hai ragione e ti hanno tamponato, l'assicurazione non ti dà un centesimo, perchè quell'auto non doveva trovarsi lì e nemmeno in marcia.
Perdi già automaticamente all'inizio.
non ne discutono nemmeno.

Non è capitato un incidente tra due mezzi in regola....a norma di lege..."alla pari"
bensì è capitato tra uno a norma... in regola... "legale"...
ed uno invece fuori norma... che non potrebbe circolare.
Già per questo sei fuori!

E' come se ti capita un incidente e non hai rinnovato la revisione....
l'assicurazione non paga, perchè non hai fatto la revisione, e quindi l'auto non è a norma di legge...
non potrebbe circolare.

Ci sono le targhe alterne....girano le pari...tu hai la dispari e scegli di girare lo stesso? ok...ma non potresti.
Se fai un ciocco l'assicurazione non paga.

L'assicurazione paga solo ed esclusivamente se il mezzo è in regola per la circolazone.
Se non lo è non paga.
Non troverai mai nessun assicuratore che ti dice il contrario.

lonant
30/10/2010, 01:06
Principino, lo sappiamo che sei un "so tutto io" e sei simpatico anche per questo, però stai facendo un po' di confusione.

Auto taroccata, libretto che non corrisponde allo stato dei fatti, revisione non effettuata: il mezzo non sarebbe assicurabile perché non è in regola per essere messo in strada.

Auto che circola in condizione di divieto di circolazione è un mezzo in regola che in quel particolare luogo o momento non poteva transitare sulla strada. E' come fare un incidente se viaggi in una corsia riservata ai mezzi pubblici o in una zona a traffico limitato o contromano in una strada a senso unico. A meno di particolari clausole riduttive della copertura RCA di legge (quindi con possibilità di rivalsa sull'assicurato di quello che l'assicurazione paga al danneggiato) l'assicurazione è operante.

Peace 'nd love

Turi
30/10/2010, 01:08
principino ... non centra proprio niente se il mezzo sia in regola o meno con il codice della strada
l'assicurazione non paga se dimostra che la modifica fatta ha causato efferttivamente l'incidente ...

se ti sei schiantato a 50 all'ora su di un'altra auto ha poca importanza se il tuo motore era 2000 o 1200 ...
cosa diversa se la tua velocità era di 200 all'ora ...

stassa cosa per gomme etc etc

ovvio che quando si tratta di non pagare tutte le scuse sono buone , ma le leggi e le interpretazioni non le fanno le assicurazioni, e andando in causa si possono far valere le proprie ragioni ...

che poi siamo in Itaglia e questo equivalga a dire che le faremo valere tra 10 anni ( se va bene ) dopo aver speso una montagna di soldi in avvocati mentre ci conveniva transare ... è un altro discorso

Principino
30/10/2010, 12:46
C-a-z-z-a-r-o-l-a mi sa che anche voi avete ragione!

In effetti non avevo pensato alle diverse possibilità e paragoni che Lonant ha descritto.

Però Turi ha centrato il punto... ovvero che se le assicurazioni sono così ricche, e quando giriamo per le strade vediamo i loro immensi grattacieli troneggiare sugli orizzonti... un motivo cè. Ovvero che pur di non pagare si attaccano a tutto.

Rimangio però ciò che ho detto sul fatto che l'assicurazione non paga mai in qualunque caso... effettivamente ogni caso è da prendere a sè stante....


Chiedo venia e vado...... mi metto in ginocchio sui ceci :P


Ciao! :D

lonant
30/10/2010, 16:32
Principino, ma sei stato 10 anni in Tibet???? Sei ricomparso dopo tutto 'sto tempo e sei di una serenità olimpica... Nemmeno più ti inca**i quando non siamo d'accordo? EVVIVA ! Sei tornato come ti avevamo conosciuto all'inizio. Per mostrarti quanto mi faccia piacere appena scrivi un'altra cosa ti quoto :-)))))

Principino
30/10/2010, 18:03
Non sono io che sono cambiato,

voi lo siete.

siete diventati tutti gheeeey! :P


(ed ora quotami!)

ahaahahhahaha :D :D :D

Scherzi a parte....ti ringrazio! :)

fabio
31/10/2010, 08:39
ALT !!! Non divaghiamo, qui non è sede della facoltà di giurisprudenza ! Ho semplicemente sollevato un problema diverso, ovverosia: circoli con un mezzo di 33 anni, ti tamponano, il liquidatore ti dice: " caro signore il tariffario eurotax riporta un valore globale per il suo mezzo di 0,0000 1 centesimi, per cui il massimo che si può beccare è un dito nell'okkio (o da qualke altra parte)". Se il mezzo è iscritoo ad un registro storico riconosciuto ufficialmente (ASI o AAVS ??) , sembra che i danni ti vengano pagati totalmente. Sarà vero ? Qualcuno si è già incornato con ste rogne ?
Qualcono sa se aavs è alla pari dell Asi anche se costa meno ??

Principino
31/10/2010, 14:06
Per quel che so io solitamente le assicurazoni stimano il valore del'auto in base a Ruoteclassiche (o Quattroruote per le moderne) che, come tutti sappiamo, riporta volori dei veicoli estremamente bassi, talvolta dimezzati, rispetto alla vera quotazione del veicolo cui si riferiscono....e su questo si basano per ripagarti.

Nel momento in cui ti rivolgi all'ASI le cose che puoi fare sono due:

1) ISCRIVERE il tuo veicolo al registro. Con tutti i pregi di cui ti ho parlato prima.

2) FAR CERTIFICARE il tuo veicolo. In questo caso il tuo veicolo viene più o meno attentamente esaminato da persone specializzate facenti parte degli enti certificatori. Esamineranno il tuo veicolo per essere sicuri che esso sia restaurato o conservato nella migliore originalità possibile (quindi se hai un mezzo tamarrato o non originale non hai speranze di passare) ed in base al "livello" di originalità e conservazione(o restauro) che il veicolo avrà raggiunto gli sarà assegnato un grado di valore (primo, secondo o terzo) con tanto di targa realtiva. Quest'assegnazione dovrebbe conferire un valore decisamente più alto del tuo veicolo certamente rispetto alle quotazioni di Ruoteclassichee quindi venir riconosciuto dalle assicurazioni con un valore decisamente più alto in quanto oggetto di valore non solo storico ma anche collezionistico.

Ragazzi spero di non aver deto cazzate, confermate? :D

fabio
31/10/2010, 14:30
Non hai detto cazzate !!!
Hai partecipato in modo serio a chiarire un concetto fondmantale: se il veicolo non è iscritto ad un registro storico riconosciuto, praticamente in caso di incidente ( e tokkiamo tutto quello che si vuole), ti ritrovi alla guida di un vecchio rottame, che non essendo più presente nei tarriffari eurotax o quattroruote non vale una cippa di kz !!!
A questo punto mi domando : ma perchè mai il nostro MKC non si è mai federato Asi o costituito come registro storico ? E quindi che kz ce ne facciamo dell'iscrizione al MKC ? a parte ovviamente l'assicurazione a tariffa agevolata !
Ebbene si, la questione è in tono provocatorio, sono iscritto da anni al MKC, ma ke kz ho buttato i soldi fino ad ora ??
L'anno prossimo mi iscriverò ad un registro o ad un club federato ASI, mi pare ovvio !! Diamoci una svegliata !!

Principino
02/11/2010, 10:05
Non spetta a me rispondere circa eventuali scelte e decisioni del club e con questa risposta non voglio farmi in alcun modo portavoce non autorizzato di esso.

Ti esprimerò solo il mio pensiero, limitato alla mia persona:

Credo (moderatori correggetemi se sbaglio) che affiliarsi all'ASI non sia così semplice.

Sicuramente ci sarebbero una buona quantità di peripezie "burocratiche" da superare con conseguenti spese di tempo ed economiche.
Nonchè un costante interscambio di aggiornamenti ed info tra MKC ed ASI che occuperebbero ed impegnerebbero i ragazzi ancor più di quanto non lo siano ora.... e visto quanto stanno facendo direi che lo sono già parecchio!

Suppongo inoltre che MKC affiliandosi ad ASI o a qualsiasi altro ente esterno andrebbe a buttarsi in una strada che vincolerebbe la Sua libertà gestionale e quella dei suoi Soci.
Affiliarsi ad un ente esterno infatti, penso voglia comunque dire vincolarsi con esso e quindi privarsi, sotto certi aspetti, della propria indipendenza.

Cosa non meno importante è il fattore economico;
L'iscrizione all' ASI infatti costa ben di più che la bassa quota che MKC richiede ai suoi membri ogni anno.

Ora come ora pagando 30 euro all'anno, aiuti MKC, insieme a tutti gli altri soci, a farci avere un news ogni tot. recapitato a casa, ad organizzare raduni di rilievo a livello di esperienza, a pagarsi uno spazio sul web e ad avere un sito di tutto rispetto ed all'avanguardia gestito e monitorato, a gestire e proporre convenzioni assicurative ecc ecc ecc...

Se MKC fosse affiliato ad ASI, ovviamente l'iscrizione al Suo Club dovrebbe includere anche l'iscrizione ASI automatica, giusto? (altrimenti nulla cambierebbe da ciò che è adesso)
Come detto prima però l'iscrizione ASI ha un costo non indifferente che possiamo indicare in maniera del tutto fittizia ed inventata con una quota di ipotetici euro 70,00 annui.

Questo è quanto riporta il Registro Italiano Volkswagen, affiliato ASI nella pagina "Iscrizioni":
"La quota associativa relativa al socio Ordinario, colui che riceve la tessera A.S.I. tramite il Registro Italiano Volkswagen, è di 100.00 €."

A questo punto MKC si ritroverebbe a chiedere i 30 euro canonici che garantiscono ai suoi soci tutti i servizi di cui godiamo ampiamente tutt'ora, più altri 70 euro aggiuntivi per un totale di 100,00 euro annui.
Ovviamente ho escluso eventuali aumenti che MKC potrebbe giustamente richiedere per la gestione delle pratiche di iscrizione all'ASI dei veicoli ad esso associati.

Detto ciò quante persone pensi che sarebbero disposte a versare una tale somma ogni anno?
Sicuramente non tutte quelle che oggi può contare e vantare come soci MKC.
Anche perchè non tutti potrebbero volere l'iscrizione all'ASI.

E se MKC fosse affiliato ASI precluderebbe l'iscrizione al suo club a molti utenti che invece hanno scelto di sostenere MKC contenti dei servizi che esso oggi offre a tutti noi.
Rimanendo indipendente invece credo che MKC oltre a preservare la Sua libertà ed indipendenza garantisca la possibilità a chiunque di iscriversi ad esso, di godere di numerosi privilegi con una quota annua molto bassa e soprattutto garantisce ai suoi soci la libertà di scegliere se iscriversi di loro volontà all'ASI oppure no.

Ecco, io la penso così.

Prego i moderatori di eliminare il mio commento o correggerlo qualora fossi andato a farmi involontariamente portavoce del club invece che esprimente il mio personale pensiero e, se così fosse, mi scuso in anticipo.

Ciao :)

andrea
02/11/2010, 18:10
Non spetta a me rispondere circa eventuali scelte e decisioni del club e con questa risposta non voglio farmi in alcun modo portavoce non autorizzato di esso.

Ti esprimerò solo il mio pensiero, limitato alla mia persona:

Credo (moderatori correggetemi se sbaglio) che affiliarsi all'ASI non sia così semplice.

Sicuramente ci sarebbero una buona quantità di peripezie "burocratiche" da superare con conseguenti spese di tempo ed economiche.
Nonchè un costante interscambio di aggiornamenti ed info tra MKC ed ASI che occuperebbero ed impegnerebbero i ragazzi ancor più di quanto non lo siano ora.... e visto quanto stanno facendo direi che lo sono già parecchio!

Suppongo inoltre che MKC affiliandosi ad ASI o a qualsiasi altro ente esterno andrebbe a buttarsi in una strada che vincolerebbe la Sua libertà gestionale e quella dei suoi Soci.
Affiliarsi ad un ente esterno infatti, penso voglia comunque dire vincolarsi con esso e quindi privarsi, sotto certi aspetti, della propria indipendenza.

Cosa non meno importante è il fattore economico;
L'iscrizione all' ASI infatti costa ben di più che la bassa quota che MKC richiede ai suoi membri ogni anno.

Ora come ora pagando 30 euro all'anno, aiuti MKC, insieme a tutti gli altri soci, a farci avere un news ogni tot. recapitato a casa, ad organizzare raduni di rilievo a livello di esperienza, a pagarsi uno spazio sul web e ad avere un sito di tutto rispetto ed all'avanguardia gestito e monitorato, a gestire e proporre convenzioni assicurative ecc ecc ecc...

Se MKC fosse affiliato ad ASI, ovviamente l'iscrizione al Suo Club dovrebbe includere anche l'iscrizione ASI automatica, giusto? (altrimenti nulla cambierebbe da ciò che è adesso)
Come detto prima però l'iscrizione ASI ha un costo non indifferente che possiamo indicare in maniera del tutto fittizia ed inventata con una quota di ipotetici euro 70,00 annui.

Questo è quanto riporta il Registro Italiano Volkswagen, affiliato ASI nella pagina "Iscrizioni":
"La quota associativa relativa al socio Ordinario, colui che riceve la tessera A.S.I. tramite il Registro Italiano Volkswagen, è di 100.00 €."

A questo punto MKC si ritroverebbe a chiedere i 30 euro canonici che garantiscono ai suoi soci tutti i servizi di cui godiamo ampiamente tutt'ora, più altri 70 euro aggiuntivi per un totale di 100,00 euro annui.
Ovviamente ho escluso eventuali aumenti che MKC potrebbe giustamente richiedere per la gestione delle pratiche di iscrizione all'ASI dei veicoli ad esso associati.

Detto ciò quante persone pensi che sarebbero disposte a versare una tale somma ogni anno?
Sicuramente non tutte quelle che oggi può contare e vantare come soci MKC.
Anche perchè non tutti potrebbero volere l'iscrizione all'ASI.

E se MKC fosse affiliato ASI precluderebbe l'iscrizione al suo club a molti utenti che invece hanno scelto di sostenere MKC contenti dei servizi che esso oggi offre a tutti noi.
Rimanendo indipendente invece credo che MKC oltre a preservare la Sua libertà ed indipendenza garantisca la possibilità a chiunque di iscriversi ad esso, di godere di numerosi privilegi con una quota annua molto bassa e soprattutto garantisce ai suoi soci la libertà di scegliere se iscriversi di loro volontà all'ASI oppure no.

Ecco, io la penso così.

Prego i moderatori di eliminare il mio commento o correggerlo qualora fossi andato a farmi involontariamente portavoce del club invece che esprimente il mio personale pensiero e, se così fosse, mi scuso in anticipo.

Ciao :)

Diciamo che hai centrato il bersaglio,
l'affiliazione all' ASI il MKC non l'ha mai voluta fare, malgrado le occasioni non siano mancate negli anni,
abbiamo un registro storico che e' riconosciuto dalle principali compagnie assicurative, e
abbiamo piu' volte dato dei pareri e delle valutazioni sul valore delle auto incidentate che sono stati accettati senza riserve dai liquidatori.

sui 31 euro di associazione hai gia' detto tutto, con quella cifra al massimo possiamo oltre a quello che gia' diamo ai soci, offrirci di ramazzare la stanza come diceva il buon elio :-)

lonant
02/11/2010, 20:18
EVVAI, che finalmente posso quotare Principino !!! ;-)))

Principino
02/11/2010, 20:24
Ahahahahahah grande Lonant, onorato! :D

stea77
10/11/2010, 17:30
scusate, ma io che abito a nova milanese dopo le 19.30 posso circolare con il mio maggiolone? se circolo prima e investo un pedone (tranquilli non è uno sport ma può capitare) l'assicurazione mi copre visto che non sono iscritto asi?
quali sono i registri storici riconosciuti?

grazie
ste

la regione lombardia dice:
http://www.reti.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Redazionale_P&childpagename=DG_Reti%2FDetail&cid=1213374630533&packedargs=NoSlotForSitePlan%3Dtrue%26menu-to-render%3D1213277017319&pagename=DG_RSSWrapper

fabio
10/11/2010, 21:32
Pare che all'assicurazione non gli freghi niente delle varie disposizioni comunali, frazionali, circoscrizionali .......
Sei assicurato e basta, comunque non schiacciare i pedoni, anche perchè un giorno potrei attraversarti io la strada !!!

I reali problemi sono 2: uno riguarda la circolazione dove devi essere euro1,2,3,4,5,6,7, Kz!
l'altro, che peraltro mi sembra più importante, riguarda la valutazione del danno in caso di incidente con ragione. Per cui se sei iscritto ad un registro storico riconosciuto, il tuo mezzo è valutato secondo Ruote Classiche, se non fai parte del registro il tuo mezzo vale quanto una cacca di cane.

Comunque un registro è : registro italiano volksvagen

felicez
11/12/2010, 00:14
scusate se dico la mia, ma a Verona il blocco a fasce orarie durante la settimana vale anche per le storiche tranne che per raduni autorizzati. Da voi no? Felicez

Principino
11/12/2010, 00:20
scusate se dico la mia, ma a Verona il blocco a fasce orarie durante la settimana vale anche per le storiche tranne che per raduni autorizzati. Da voi no? Felicez

Ogni regione ha la sua...

Heinzwagen
15/12/2010, 01:45
Riesumo la discussione perché sono arrivato in ritardo.
Ci sono due punti da chiarire secondo me.
1) I blocchi della circolazione sono ordinanze del sindaco e non codice della strada, quindi l'assicurazione nel caso non si può attaccare a quelle (per cui ti sei al limite preso la tua bella multa).
2) Per il discorso del rimborso del danno in caso di sinistro con ragione, credo che la valutazione del danno sia in base al valore del veicolo (tabelle quattroruote o ruoteclassiche), indipendentemente dall'iscrizione ASI o registri storici. Il discorso viene logico quando i periti attingono da queste tabelle per il rimborso dei veicoli moderni, quindi non vedo perché dovrebbero fare distinzione con un veicolo ultra trentennale. E' presente nelle tabelle? Si! Allora paga. Che poi le quotazioni siano un po' basse questo è altro problema.

Principino
15/12/2010, 08:55
Che poi le quotazioni siano un po' basse questo è altro problema.

Sai Heinz,

quando ti trovi ad avere (per esempio) una 911 S del '71 da concorso che valutano oggi ben oltre 60mila euro (le trovi dai 60 ai 90 mila euro) ...
e su ruoteclassiche te la trovi valutata 20mila euro... io penso che i c o g l i o n i ti girino parecchio, non credi? >_>'

Non tanto per ciò che scrive ruoteclassiche...fottesega. Ma prettamente per il fatto che le assicurazioni prendono QUEL listino come riferimento.

E ti sei mai chiesto perchè da anni anni ed anni QUEL listino non viene mai aggiornato? uhm... meditate gente... meditate....

Come vi dissi prima, il grattacielo ce l'hanno le assicurazioni...non noi.

ambulanza
16/02/2011, 18:57
sono depresso: le vostre risposte qui mi stanno confermando che devo attaccarmi e pagarmi il danno anche se ho ragione.
un paio di cose pero' le voglio chiedere:
di qua abbiamo un rottame, come dite voi: auto x, anno y, sta li'; vale zero; bene.
di la' abbiamo lo stesso rottame, stessa auto x dell'anno y; pero' abbiamo un mazzo di fatture di officine dalle quali si vede che negli ultimi 5 anni il proprietario della macchina ha cambiato tutto l'impianto frenante, ha sostituito gli ammortizzatori, ha rifatto la distribuzione, ha la batteria nuova, bla, bla, bla.
la domanda e': possibile che la quotazione sia la stessa per le due auto identiche in condizioni completamente diverse?
a me pare un'assurdita e mi chiedo: possibile che un qualunque giudice (di pace? ordinario? boh), comunque automobilista anche lui, non accolga la contestazione di una perizia che valutasse il veicolo "vecchio ma dispendiosamente manutenuto" allo stesso modo di uno semplicemente "vecchio e basta".

Principino
16/02/2011, 19:52
Ambulanza scusa ma non riesco a capire di che danno parli.....
non trovo il tuo messsaggio dove spieghi cosa ti è seccesso...

bullitt
16/02/2011, 19:53
per favore, piano con gli allarmismi e con le stronzate.

che se uno non e' asi lo paghino due cocomeri ed un peperone e' tutto da vedere.

esistono delle quotazioni ufficiali per le auto d'epoca, riconosciute in tutta europa. devono basarsi su quelle, e per cio' che ho visto io, han sempre avuto rispetto.

il fatto che l'assicrazione non copra per le leggi antinquinamento mi pare semplicemente ridicolo.

addirittura, come dice turi, la cosa e' argomentabile addirittura in caso di elaborazione.

state sereni.

nessun cataclisma vi fagocitera'...

Principino
16/02/2011, 19:57
Ohhhhhh chi si vedeee...

il Bullitt che dopo tanto tempo ricompare tra noi :D

Maggio64
16/02/2011, 21:22
Ogni auto d'epoca ha un valore..a parte quelle non segnalate..tipo FIAT DUCATO..le riviste specializzate tipo Automobilismo d'epoca o Ruote classiche per fare 2nomi,hanno un elenco molto dettagliato di ogni macchina e il loro valore"stimato".Però..se uno entra in città,nella quale è attivo il blocco delle auto NON catalitiche e non è iscritto ad asi..significa che quella auto NON poteva essere lì..che ha infranto il blocco indetto dal comune e quindi a priori ha torto..poi il fatto che non vogliono risarcirti il danno è la conseguenza dell'infrazzione..hai pari ha spiegare che la tua auto vale tot..per loro la tua auto NON doveva esserci..quindi hai torto.

bullitt
16/02/2011, 23:42
MA DOV'E' che l'avete letta sta roba???

Principino
16/02/2011, 23:48
Non è stata letta...è logica!

Se c'è una casa pèericolante in demolizione.... mille cartelli che vietano l'accesso...tu entri...demoliscono la casa...muori sotto le macerie....
è colpa tua o è colpa del gruista che ti ha ammazzato?
è colpa tua, perchè anche se lui ti ha ammazzato, tu li non ci dovevi stare.
era vietato
con mille divieti.
sei voluto andare? cazzi tuoi.
tua la responsabilità
tua la vita.

l'esempio è molto drastico ma aiuta a capire....

stessa cosa per le auto...se stai circolando in una zona "proibita per te"... sai di essere in torto..sai che li tu non ci dovresti essere.....
sono kazzi tuoi se ti succede qualcosa.
Anzi, oltre al danno subito rischi pure la multa per circolazione vietata!

Maggio64
16/02/2011, 23:57
in un articolo dell'anno scorso su Ruote classiche,uno con una Alfa gt iscritta asi è stato multato per il blocco dei non catalitici,lui ha esibito la tessera asi e il certificato di storicità rilasciato dall'asi,ma i vigili gli hanno fatto lo stesso la multa perchè aveva fatto la revisione 1anno e 2mesi prima..asi dichiarava di dover'fare la revisione ogni anno e quindi era fuori regola..niente revisione..niente esenzione.per loro le nostre auto sarebbero tutte da rottamere..quindi se non ti attieni alle loro regole di minc..hai sempre torto..purtroppo.

bullitt
17/02/2011, 17:26
e questo cosa c'entra?

bullitt
17/02/2011, 17:30
praticamente voi state sostenendo la tesi che l'assicurazione non deve pagare se c'e' un'infrazione....


il che e' una roba pazzesca, perche' allora non dovrebbero pagare mai.

se non ci fossero infrazioni non ci sarebbero incidenti.

allora, ragionando come voi dovremmo dire che se c'e' un semaforo rosso la tua auto passa e ne boccia un'altra, allora l'assicurazione non paga perche' la macchina non doveva essere li'......il che e' palesemente falso.

dai, finche' si esibiscono dati di fatto e' un conto, ma le congetture personali non devono essere scritte nel modo che avete fatto voi, perche' poi la gente le assume per regola ed invece, con tutto il rispetto per le persone, state scrivendo delle sciocchezze.

lonant
17/02/2011, 21:50
Quoto in pieno il Bullitt, non solo perché è pericoloso dargli torto ma perché ha proprio ragione.

E' una questione che era già stata trattata sul Forum di Tuttomaggiolino e aveva avuto illuminate risposte da Martel e Olav.
L'assicurazione paga i danni che fai a Terzi anche se li fai commettendo una infrazione. Se non avessi commesso l'infrazione saresti dalla parte della ragione e l'assicurazione dell'altro dovrebbe pagare te (ma allora l'assicurazione dell'altro pagherebbe anche se questi avesse commesso l'infrazione.... e così via...).
Nelle polizze ci sono solo ben delimitati casi (da sottoscriversi due volte, in cui l'assicuratore paga il terzo e poi può fare rivalsa nei confronti del proprio assicurato, caso tipico la guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti

P.S. Scusate, non volevo fare il maestrino

Principino
17/02/2011, 23:52
Nè tu nè bullitt state facendo i maestrini...semplicemente dite la vostra...e se avete ragione, è giusto che chi ha torto taccia ed impari.

Maggio64
18/02/2011, 18:58
Ragazzi io ho scritto quello che sapevo..ovviamente credendolo il giusto..se poi ho scritto fesserie..faccio un passo indietro e chiedo scusa.Non volevo fare il professore,ho detto solo la mia a riguardo..chiaramente dalle vostre risposto avevo torto.

Principino
18/02/2011, 19:12
TRanquillo Maggio, è così che si impara :D

Sia io che te abbiamo la stessa idea....

Lonant e Bullitt ne hanno un'altra...

ci si confronta e chi non ha ragione impara qualcosa di nuovo..

I forum servono a questo no? :)

Maggio64
18/02/2011, 19:42
D'accordissimo:)!!!!

HerrHomar
19/02/2011, 11:53
Parlato proprio ieri con la mia assicuratrice:
se c'avete la clausolina 'rinuncia alla rivalsa' su 'ON' nessun problema, pagano anche se sei in un contro-senso e magari pure ubriaco...
Purtroppo oggi molte compagnie pur di limara qualche Euro non la includono, quindi, fate attenzione!

Principino
19/02/2011, 12:18
Parlato proprio ieri con la mia assicuratrice:
se c'avete la clausolina 'rinuncia alla rivalsa' su 'ON' nessun problema, pagano anche se sei in un contro-senso e magari pure ubriaco...
Purtroppo oggi molte compagnie pur di limara qualche Euro non la includono, quindi, fate attenzione!

E' qui che volevo arrivareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!

Bravo Homar, hai fatto centro!

Non ricordavo il nome di questa clausola.... che io ho fatto APPOSITAMENTE INCLUDERE per altri motivi più comuni (tipo se torno una sera a casa un pò alticcio).....

Ma và richiesta espressamente altrimenti ce l'hai in quel posto. :D

lonant
19/02/2011, 14:06
Ciao Principino, sono perfettamente d'accordo con te che sia INDISPENSABILE chiedere di inserire la clausola di rinuncia alla rivalsa. La rinuncia alla rivalsa, però, è necessaria perché nelle condizioni generali della copertura vengono inserite specifiche esclusioni di garanzia (nel senso che il tuo assicuratore paga il danneggiato e poi si fa restituire i soldi da te!) che riguardano particolari situazioni, come appunto la guida in stato di ebbrezza, alterazione da sostanza stupefacenti, guida del veicolo da parte di persone non abilitate (ad esempio senza patente o con patente solo per la moto) e così via.

Non ci potrà mai essere nelle condizioni generali l'esclusione di un danno causate da un'infrazione alla circolazione. Per il solo fatto che c'è stato l'incidente - a parte il caso di veicolo fermo in sosta regolare centrato da un altro veicolo o di tamponamento - per l'articolo 2054 c.c. automaticamente un'infrazione l'hai commessa anche tu (quanto minimo omessa prudenza nella conduzione del veicolo) e quindi l'assicurazione ti avrebbe venduto un contratto che è sempre non operante. Sarebbe un palese caso di truffa.

...e adesso giuro che non parlo più ;)

Principino
19/02/2011, 17:21
...e adesso giuro che non parlo più ;)

Se tu non parli piùnoi come facciamo ad imparare? :D