• Cinture di sicurezza - normativa

    CINTURE DI SICUREZZA


    La direttiva comunitaria 76/115/CEE recepita con D.M. 26.2.1976 ha introdotto l'obbligo di dotare le autovetture (categoria M1) omologate dal1.1.1978 di ancoraggi per le cinture di sicurezza sia nei posti anterioriche in quelli posteriori.
    Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con nota n.B053/2000/MOTdel 22.6.2000 ha chiarito che l'obbligo di installare le cinture disicurezza, sia nei posti anteriori che in quelli posteriori, riguarda iveicoli appartenenti alla categoria M1 immatricolati dal 15.6.1976 e munitisin dall'origine di appositi ancoraggi.
    Pertanto tutti i proprietari di veicoli immatricolati prima del 1976 nonsono obbligati all'installazione e, conseguentemente, all'uso dei sistemi diritenuta.
    Allo stesso modo non soggetti ad alcun obbligo coloro che hanno veicoli immatricolati dopo il 1976 ma sulla base di omologazioni antecedentiil 1976 e sui veicoli non siano presenti gli appositi punti di attacco sindall'origine.


    a proposito di cinture, ecco la copia di una lettera invita ad un nostro socio:


    DIREZIONE GENERALE DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE E DEI TRASPORTI IN CONCESSIONE

    OGGETTO Autovettura Volkswagen 13 D1 (immatricolata l’anno 1973)

    In riferimento alla lettera del 15.02.2000 si comunica che gli autoveicoli ai sensi del art. 72 del C.d.S devono essere equipaggiati con dispositivi di ritenuta e di protezione se trattasi di veicoli predisposti fin dall’origine con gli specifici punti di attacco aventi le caratteristiche indicate con D,M dei trasporti

    Pertanto visto che alla data di I immatricolazione del veicolo non risultano in essere norme che regolamentavano la materia é parere di questo ufficio che il veicolo in oggetto non debba essere dotato di dispositivi di ritenuta

    Responsabile del procedimento Ing. Ambrogio Pradella



    per il direttore

    (Dott. Ing. Ambrogio Pradella)